Settimane

Complicanze in gravidanza

-- Pubblicità --

complicazioni in gravidanzaDurante i nove mesi di dolce attesa possono verificarsi alcune complicanze che mettono a rischio la gravidanza, o semplicemente richiedono maggiore attenzione da parte della mamma.

Diabete gestazionale

Il diabete gestazionale è un tipo di diabete che sorge durante la gravidanza quando l’organismo non riesce a produrre insulina a sufficienza per smaltire l’aumento di zuccheri nel sangue. La mamma dovrà prestare attenzione alla scelta dei cibi e trovare il giusto compromesso tra diabete gestazionale e dieta per non riscontrare problemi. Nelle donne incinte che sviluppano diabete gestazionale la complicazione più grave è una crescita esagerata del feto, per cui normalmente si consiglia la programmazione del parto con cesareo alla 40ª settimana di gravidanza.

Gravidanza extrauterina

La gravidanza extrauterina o gravidanza ectopica è una delle complicanze che possono insorgere nel corso della gravidanza. Si definisce extrauterina una gravidanza in cui l’ovocita fecondato non si impianta nella cavità uterina, ma al di fuori, come nelle tube di Falloppio o nella cavità addominale. A volte la gravidanza extrauterina fa il suo decorso spontaneamente, ma se così non fosse è necessario intervenire chirurgicamente per non compromettere lo stato di salute della mamma.

Aborto

L’aborto è un momento molto difficile e delicato per una donna. Se l’aborto avviene in modo naturale si parla di aborto spontaneo, che può essere un aborto interno o un aborto incompleto. Diversamente, se per qualsiasi ragione, fosse la mamma a chiedere di abortire si avrebbe un aborto volontario, che può a sua volta essere un aborto farmacologico o un aborto chirurgico.

Gestosi

La gestosi o preeclampsia è un disturbo che si manifesta solamente in gravidanza. La gestosi è caratterizzata da alcuni sintomi quali il manifestarsi di una elevata pressione sanguigna, dalla presenza di proteine nelle urine e da gonfiori ai piedi ed alle gambe. L’unico trattamento per la preeclampsia è il parto, ed in particolare parto indotto.

Placenta previa

La placenta previa è un problema che si presenta in rarissimi casi, ma può essere un ostacolo per la salute della mamma e del bambino. Esistono diversi tipi di placenta previa, tra cui i più rilevanti sono la placenta previa marginale e la placenta previa centrale. In particolare la placenta previa centrale può essere rischiosa per il feto, per cui si procede generalmente con un parto cesareo per evitare il soffocamento fetale.

Oligoidramnios

L’oligoidramnios è un disturbo che si manifesta con la scarsa presenza di liquido amniotico nel sacco amniotico. L’oligoidramnios si può diagnosticare attraverso un’ecografia o l’AFI, l’indice di fluido amniotico. Il liquido amniotico è essenziale per lo sviluppo del feto per le varie funzioni che svolge: dalle funzioni meccaniche a quelle respiratorie. Questa patologia può incidere sulla salute del feto, perciò la mamma dovrà seguire con molta attenzione la cura assegnatale.

-- Pubblicità --

©2017 LaGravidanza.net es una web de Summonpress

Forgot your details?