-- Pubblicità --
-- Pubblicità --

glossario

Oligozoospermia

spermatozoi malattiaIl termine oligozoospermia si riferisce alla produzione, da parte dell’uomo, di una quantità di spermatozoi più scarsa del normale, fissato intorno ai 20 milioni di spermatozoi per ogni ml di seme eiaculato.

bassi livelli di concentrazione di spermatozoi nel seme, tipici dell’oligozoospermia, possono implicare gravi problemi di infertilità maschile, ancor più se si accompagnano a disturbi analoghi come l’azoospermia o l’astenozoospermia.

Ci sono delle precauzioni che si possono prendere per evitare l’oligozoospermia, che consistono nell’evitare alcuni atteggiamenti che sono la causa.

Cause dell’oligozoospermia

La produzione degli spermatozoi può essere inibita o rallentata, anche in modo reversibile, da infiammazioni delle gonadi, dall’uso di droghe, alcol, barbiturici, o antidepressivi, o anche da alcune condizioni ambientali: l’esposizione a radiazioni, per esempio, o a sostanze industriali (inclusi alcuni metalli e composti organici). Anche la temperatura a cui si vengono a trovare i testicoli è importante: molto sensibili al calore, essi possono diventare sterili anche per il solo fatto che l’uomo svolge un lavoro che lo fa stare molto tempo seduto (taxisti e camionisti hanno per esempio un numero inferiore alla norma di spermatozoi per centimetro cubico di sperma) o perché veste indumenti intimi troppo aderenti. Una ragione di sterilità può essere anche lo sviluppo di vene varicose in prossimità dei testicoli (varicoceli), cosa che determina un locale aumento della temperatura corporea: anche in questo si può intervenire abbastanza facilmente ripristinando la fertilità. Nel caso invece che i testicoli siano scesi in ritardo nella sacca scrotale all’epoca dello sviluppo, la sterilità è irreversibile.

A seconda del numero di spermatozoi si può fare una distinzione tra:

  • Oligozoospermia lieve: quando la concentrazione di spermatozoi nel seme eiaculato è compresa tra i 20 e i 10 milioni.
  • Oligozoospermia moderata: quando la concentrazione di spermatozoi nel seme eiaculato è minore di 10 milioni ma maggiore di 5.
  • Oligozoospermia severa: quando la concentrazione di spermatozoi nel seme eiaculato è inferiore ai 5 milioni.

L’oligozoospermia si può diagnosticare attraverso uno spermiogramma, che fornisce tutti i dati su qualità, quantità e stato di salute della conta spermatica. Senza dubbio, prima di qualsiasi diagnosi definitiva, è consigliabile ripetere l’analisi spermatica almeno 2 o 3 volte a distanza di giorni, infatti, esistono diversi fattori che possono influenzare gli spermatozoi. Il varicocele, ad esempio, può essere uno dei disturbi testicolari che provoca l’oligozoospermia.

Tags: , , , , , , , , , , , , ,

-- Pubblicità --
Ti è piaciuto questo post?
Ti interessa rimanere sempre aggiornata?

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment.

-- Pubblicità --
  • Sponsor
    -- Pubblicità --
  • Blog La gravidanza
    clicca per visualizzare tutti gli articoli del blog