Settimane

glossario

Ovulo

-- Pubblicità --

L’ovulo (o uovo) è il gamete femminile, ovvero la cellula sessuale femminile. Pur essendo invisibile a occhio nudo è una cellula relativamente grande, ricca di sostanze nutritive, con un nucleo piuttosto grande che contiene i cromosomi. L’ovulo non ha capacità autonome di movimento e, una volta liberato dall’organo che lo ha prodotto, sopravvive solo alcune ore.

Perché le mestruazioni

Rapidamente “catturato” dall’ovidotto più vicino (o tromba uterina o tuba di Falloppio), l’ovulo viene spinto da proiezioni a forma di tentacolo, da ciglia e dalle contrazioni delle pareti dell’ovidotto fino alla cavità uterina. Le cellule del follicolo rimasto vuoto, intanto si modificano profondamente, proliferando: la cavità del follicolo si trasforma in corpo luteo che, per 10-14 giorni secerne progesterone, un ormone che stimola lo sviluppo dell’endometrio e che, insieme alla follicolina prodotta dalle ovaie, ne favorisce la crescita predisponendo l’utero alla gravidanza. Dopo i 10-14 giorni di attività secretiva, in mancanza di fecondazione, il corpo luteo degenera cessando la produzione di progesterone. L’improvvisa mancanza di questo ormone provoca la rapida distruzione degli strati dell’endometrio divenuti ipertrofici: la loro espulsione e la conseguente emorragia sanguigna costituiscono la mestruazione. Nello stesso tempo, la concomitante carenza di estrogeno e progesterone stimola l’ipofisi, che riprende la sua attività dando inizio a un nuovo ciclo.

Durante il periodo fecondo della vita sessuale della donna (dalla pubertà, compresa fra i 12 e 15 anni, alla menopausa, fra 45 e 50 anni), alternandosi con un periodo di circa 28 giorni l’una o l’altra ovaia maturano un ovulo. Man mano che l’ovulo si avvicina allo stadio di maturazione, il follicolo si ingrandisce, avvicinandosi al bordo esterno dell’ovaia: il picco che si registra nella produzione di estrogeno provoca la reazione dell’ipofisi che secerne LH, un ormone che determina la rottura del follicolo contenente l’ovulo maturo (deiescenza del follicolo). L’ovulo, circondato da una corona di cellule follicolari (corona radiata), si libera così nella cavità peritoneale (ovulazione): ciò avviene generalmente fra il 12º e il 16º giorno precedenti le mestruazione.

L’ovulo arriva per primo

Ogni donna nasce con un bagaglio di circa 2 milioni di ovociti, detti anche ovuli. Da quel momento in poi, gli ovuli cominciano a morire e alla pubertà ne rimangono circa 400.000. Di questi, nel corso di tutta l’età riproduttiva della donna, solo 400 o 500 matureranno e verranno rilasciati durante l’ovulazione.

Curiosità sull’ovulo

Di tutti i diversi tipi di cellula dell’organismo, l’ovulo è l unica cellula di forma sferica.

-- Pubblicità --

©2017 LaGravidanza.net es una web de Summonpress

Forgot your details?