-- Pubblicità --

Blog

I tuoi diritti nel parto: la legge italiana

parto assistenzaLa legge italiana sulla “tutela dei diritti della partoriente, la promozione del parto fisiologico e la salvaguardia della salute del neonato” nasce nel 2006, di fronte all'esigenza di promuovere la salute delle mamme e dei neonati, considerato un tema prioritario per i riflessi positivi sulla qualità della vita delle donne.



Un contributo essenziale alla stesura di questo decreto legislativo proviene dal documento con le 15 raccomandazioni per la partoriente prodotto nel 1985 dall'OMS (Organizzazione Mondiale della Sanità).

Le finalità che questa legge si propone di raggiungere sono:

  • Promuovere un'appropriata assistenza alla nascita, tutelando i diritti e la libera scelta della gestante. Questo si traduce, ad esempio, nella possibilità di concordare un "piano del parto" con l'ostetrica o il ginecologo.
  • Migliorare la qualità dell'assistenza dell'equipe medica.
  • Favorire il parto fisiologico e ridurre il ricorso al parto cesareo (e, di conseguenza, l'esposizione ai suoi rischi).
  • Ridurre i fattori di rischio di malattia, pre e post - concezionali, del nascituro.
  • Migliorare il grado di informazione sulla salute preconcezionale, per prevenire eventuali disturbi della madre.
  • Incoraggiare i servizi consultoriali e migliorarne la qualità.
  • Limitare le differenze territoriali nella qualità dell'assistenza medica e delle strutture ospedaliere.

Qui puoi leggere il testo integrale della legge sulla tutela dei diritti della partoriente.

-- Pubblicità --