-- Pubblicità --

Alimentazione

La dieta della fertilità: i carboidrati

pane e pastaI cibi che contengono carboidrati, ad esempio il pane, la pasta e le patate, dovrebbero costituire la base dell'alimentazione quotidiana e sono molto importanti all'interno della tua dieta per la tua fertilità.



I carboidrati, infatti, una volta ingeriti si convertono in zuccheri e diventano la principale fonte di energia per l'organismo. Evitare i carboidrati potrebbe infatti farti sentire debole, stanca e svogliata, in conseguenza del basso livello di serotonina, un neurotrasmettitore principalmente coinvolto nella regolazione dell'umore.

Inoltre, una bassa concentrazione di zuccheri nel sangue potrebbe portare all'aumento dell'adrenalina, l'ormone dello stress, che potrebbe essere causa di alterazioni ormonali dannose per la tua fertilità se stai cercando di rimanere incinta.

Esistono carboidrati "buoni" e carboidrati "cattivi"?

In un certo senso sì, infatti, conoscere la differenza tra i carboidrati semplici ("cattivi") e i carboidrati complessi ("buoni") ti aiuterà ad assicurarti una dieta con la giusta quantità di carboidrati in modo da facilitare il tuo organismo nella produzione di energia sufficiente:

  • i carboidrati semplici si scompongono con facilità e donano energia rapida, infatti, fanno aumentare velocemente il livello di glucosio nel sangue ma sono anche fonte di un crollo altrettanto rapido, stimolando l'assunzione di nuovi zuccheri. Appartengono a questa categoria gli alimenti molto zuccherati, le bibite dolci o alcoliche e alcuni tipi di frutti, ad esempio le banane, specialmente se molto mature. Cerca quindi di limitare l'assunzione di questi cibi in modo da tenere sotto controllo il livello dell'indice glicemico
  • i carboidrati complessi, al contrario, liberano più lentamente gli zuccheri nel sangue e producono energia a lento rilascio, facendo in modo che il crollo di glucosio nel sangue sia più controllato. I legumi, il riso, il pane integrale e alcuni tipi di frutta come mele, pere e pesche sono buone fonti di carboidrati complessi
-- Pubblicità --