Inizio >>  dubbi, incinta, malattie  >>  Ipertiroidismo, posso rimanere incinta?

Ipertiroidismo, posso rimanere incinta?

esami per la tiroide

Ipertiroidismo e fertilità

Se soffri di ipertiroidismo potresti avere problemi a concepire e, tra l’altro, se soffri di questa disfunzione della tiroide forse ti sarà stato sconsigliato di rimanere incinta. Ad ogni modo, considerato che il trattamento per l’ipertiroidsmo è abbastanza lungo, se non vuoi aspettare, puoi provare a rimanere incinta sotto controllo medico, in modo da essere più sicura per la tua gravidanza ed evitare le possibili conseguenze dell’iperattività della ghiandola tiroidea.

L’ipertiroidismo, come l’ipotiroidismo, è una disfunzione della tiroide che consiste nella sovraproduzione di ormoni, ovvero un funzionamento eccessivo di questa ghiandola. La cause dell’ipertiroidismo sono molteplici: la presenza del morbo di Basedow-Graves, la presenza di noduli nella tiroide, una ingestione eccessiva di iodio o un sovradosaggio ormonale  nella tiroide.

Trattamento per l’ipertiroidismo

Generalmente, l’ipertiroidismo viene curato tramite carbimazolo o propiltiuracile e, se l’ipertiroidismo viene diagnosticato durante la gestazione, viene consigliato di cominciare con un dosaggio alto che verrà poi abbasato dopo qualche mese. Entrambi i farmaci attraversano la placenta per cui, in alcuni casi, causano un ingrossamento della tiroide del feto, che nascerà ipotiroideo. Il rischio normalmente si riduce diminuendo il dosaggio dei farmaci al minimo.

Se l’ipertiroidismo però non viene tenuto sotto controllo sussitono alcuni rischi, come un parto prematuro, un peso sotto la norma per il nascituro o complicazioni relative alla pressione sanguigna, come preeclampsia o ipertensione gravidica.

Sintomi dell’ipertiroidismo

I sintomi dell’ipertiroidismo sono:

Se l’ipertiroidismo viene associato anche al morbo di Basedow-Graves, è possibile riscontrare anche i seguenti sintomi:

  • comparsa del gozzo
  • sporgenza oculare (esoftalmo)
  • ingrossamento della pelle nella zona del mento.

Se soffri di un disturbo della tiroide è quindi consigliabile ripetere il controllo dei livelli ematici ogni sei mesi dopo il parto perché la tiroide potrebbe infiammarsi (tiroide postnatale) e dovrai quindi cambiare la tua terapia.

Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , ,

-- pubblicittà --
Ti è piaciuto questo post?
Ti interessa rimanere sempre aggiornata?

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment.

-- pubblicittà --
  • Sponsor
  • Blog La gravidanza
    clicca per visualizzare tutti gli articoli del blog