Inizio >>  settimane di gravidanza  >>  Le prime 3 settimane della tua gravidanza

Le prime 3 settimane della tua gravidanza

 Gravidanza: settimana 1, 2 e 3

ovulo e spermatozooLa tua gravidanza ha avuto inizio nel momento del concepimento, quando uno spermatozoo è riuscito a fecondare il tuo ovulo.

Dopo la fusione avvenuta tra il tuo ovulo e lo spermatozoo del futuro papà, lo spermatozoo ha perso la coda e la testa si è ingrandita. L’ovulo e lo spermatozoo hanno formato un’unica cellula che contiene 46 cromosomi di informazioni genetiche, 23 tuoi e 23 del papà. L’interno della cellula si è mossa turbinosamente, rimescolando i cromosomi. Il sesso del tuo bambino o bambina è già stato deciso.

Lo zigote

prime due settimane di gravidanza

Zigote

L’uovo fecondato ha preso il nome di zigote. Dopo 12-20 ore dalla fecondazione lo zigote, quest’unica cellula ha iniziato a duplicarsi, replicando il materiale genetico noto con il nome di acido dedoddiribonucleico (DNA). Lo zigote inoltre, spinto dai sensori presenti nel condotto, ha  lasciato l’ovaia e ha percorso la tuba di Falloppio in direzione del tuo utero, il luogo preposto alla crescita del tuo feto. Ha impiegato circa sette giorni per raggiungere l’utero. Nella risalita lungo la tuba di Falloppio, è stato sospinto dalle ciglia che ne rivestono le pareti interne. La tuba, inoltre, ha provveduto all’alimentazione e alla rimozione dei materiali di scarto prodotti dalle cellule in fase di duplicazione.

La morula

Lo zigote ha continuato a dividersi fino a trasformarsi in una minuscola pallina solida costituita da 16-32 cellule. Questa pallina, grossa quanto una capocchia di spillo, è denominata morula. Essa ha proseguito il suo viaggio verso l’utero, dividendosi a intervalli di 15 ore. Quando ha raggiunto l’utero (dopo circa 90 ore), era costituita da 64 cellule: alcune sono diventate l’embrione, altre sono state destinate alla formazione della placenta e altre le membrane uterine.

terza settimana di gravidanza

Morula

La morula, da solida che era, si è trasformata lentamente in una sfera di cellule fluida al suo interno. A questo stadio si dà il nome di blastocisti. La superficie delle blastocisti è costituita da un unico strato di cellule larghe e piatte chiamate trofoblasti, da cui si è formata in seguito la placenta. Dall’agglomerato interno di cellule si è originato invece l’embrione.

Se ancora non sai di essere rimasta incinta è probabile che a partire proprio dalla 3ª settimana tu possa cominciare a sentire i primi sintomi della gravidanza (ad esempio mancanza del ciclo mestruale, affaticamento o nausea) e sarà facile verificare il tuo stato interessante tramite un test di gravidanza.

Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Ti è piaciuto questo post?
Ti interessa rimanere sempre aggiornata?

Ti potrebbe interessare anche...

test di gravidanza

La futura mamma durante le prime tre settimane di gravidanza

Durante le prime tre settimane di gravidanza non si verificheranno mutamenti evidenti nel tuo fisico, [...]

leggi tutto
cromosomi X e Y

L’eredità del bambino

Il corredo genetico del bambino: mamma e papà contribuiscono nella stessa forma alla sua creazione.

leggi tutto
coppia

Concepimento

Spermatozoo e ovulo: l’inizio di una vita L’inizio della vita avviene a livello microscopico, quando [...]

leggi tutto
spermatozoi con problemi

Curiosità: perché non sopravvivono gli spermatozoi?

Per raggiungere l’ovulo, gli spermatozoi devono attraversare la vagina, la cervice e l’utero, quindi risalire [...]

leggi tutto
spermatozoo-eroe

Quello spermatozoo che è stato un eroe

Devi sapere che lo spermatozoo che è riuscito a fecondare il tuo ovulo è stato [...]

leggi tutto
-- pubblicittà --
  • Sponsor
  • Blog La gravidanza
    clicca per visualizzare tutti gli articoli del blog