Gestosi

La gestosi in gravidanza, o preeclampsia, è una delle possibili complicanze di gravidanza con cui le donne in dolce attesa si trovano ad avere a che fare. Spesso ci si accorge troppo tardi della gestosi, ma non è difficile da riconoscere: i sintomi con cui si manifesta la preeclampsia, infatti, sono ben riconoscibili.

Se pensi di aver riconosciuto i segnali della gestosi, rivolgiti al tuo ginecologo.



 

 

Cos'è la gestosi?

La preeclampsia o gestosi si verifica quando la placenta non si sviluppa totalmente e provoca un’eccessiva pressione sui vasi sanguigni della mamma, che causa una contrazione dei vasi fino a causare l’ipertensione. La gestosi si può manifestare prima della 20a settimana di gravidanza, ma nella maggioranza dei casi compare nella seconda metà della gestazione. La preeclampsia può avere conseguenze sia sulla salute della mamma sia su quella del bebè.

Quali sono i sintomi della gestosi?

Il nostro corpo ci lancia sei segnali per avvisarci quando la situazione non è del tutto regolare. I sintomi con cui si manifesta la gestosi sono vari. Ma come riconoscere la gestosi in gravidanza? Ecco alcuni dei segnali che si manifestano con la preeclampsia:

  • Pressione alta
  • Nausea
  • Aumento di peso
  • Presenza di proteine nelle urine
  • Difficoltà ad urinare
  • Mal di testa costante
  • Dolore nella parte destra dell’addome
  • La crescita del feto è lenta

Quali sono i rischi della gestosi?

La gestosi può provocare alcune complicazioni nel portare a termine la gravidanza se non diagnosticata in tempo. Questo perchè l’abbassamento di irrorazione sanguigna può danneggiare vari organi: specialmente i reni, il fegato e il cervello. La preeclampsia è più pericolosa per la salute della mamma e del feto se si manifesta con largo anticipo e con molta intensità.