Settimane

Blog

40 anni e single. Diventare mamma ti cambia la vita

-- Pubblicità --

Ve l'hanno mai detto? "Diventare mamma ti cambia la vita" e, in effetti, è stato il mio sogno sin da bambina. Mi prendevo cura delle mie bambole copiando quello che facevano la mia mamma o la mia nonna con me: pettinavo i capelli, facevo lunghe treccine e le riempivo di fiocchi e fiocchetti. Sarei diventata proprio una brava mamma, ne ero sicura!

Poi si cresce e così alle bambole si sostituiscono libri, compiti, musica, uscite con gli amici, i viaggi e poi l'università, gli esami... Gli chiamano "i migliori anni della nostra vita" e ne hanno fatto persino una canzone: prima durante l'adolescenza e poi con i vent'anni si vive la vita a pieno. Ma è un attimo e ti ritrovi in bagno confezioni di creme anti-age e sulla torta due candeline che ti ricordano che hai compiuto 40 anni e tua nipote ti da della "vecchia" quando parla della "tua generazione".

 

Accantonate le insoddisfacenti relazioni della vita amorosa e dopo aver investito il tutto per tutto nell'ambito professionale, l'unica cosa che mi definisce sono delle rughe e i miei 40 anni. Le riviste parlano di "una primavera a quest'età".

Sei pronta per diventare mamma?

La società sta evolvendo e l'idea di una mamma che decida di avere e crescere un figlio da sola è accettato e condiviso. Se qualcuno dovesse mai parlarti dell'uomo della tua vita e di come potresti pentirtene, non ci pensare! Può sembrare difficile, ma se il sogno della maternità è vivo, puoi trovare una soluzione. Paradossalmente, più difficile è convincere la gente che 40 non è solo il numero della legge che regolamentava la gravidanza, nè i tuoi anni, ma i 40 volte sì che direi se qualcuno mi chiedesse: Sei pronta per diventare mamma?



Fino a qualche anno fa, nel nostro paese, era un taboo, ma oggi la fecondazione assistita è una tecnica di riproduzione che ha superato tutti gli ostacoli imposti dalla legge 40. Per una (futura) mamma single e al suo quarto decennio di vita non è sempre facile avvicinarsi alla riproduzione assistita: i tempi sono lunghi, ci sono sempre dei dubbi sul donatore, il freddo delle cliniche.

Dopo aver letto la storia della piccola Amy, mi è nata una speranza nuova... Mi sono avvicinata al sito di Cryos International a piccoli passi, senza far rumore, con gli occhi di chi spera di realizzare il suo sogno e la paura di non riuscirci. La lista degli oltre 700 donatori aiuta a scegliere, oltre ai tratti fisici principali, anche tra un profilo di donatore anonimo e non.

Grazie donatore, anche se non ti conosco

Selezionato il profilo del donatore secondo i criteri che più ritengo importanti non è affatto facile. Da un lato si può essere aperti a tutto e scegliere solo i tratti somatici principali, dall'altro si può nevigare tra le righe delle storie dei donatori che decidono di lasciare un profilo non anonimo e raccontare di sè. Conosce virtualmente chi mi aiuterà a diventare la mamma del mio futuro bimbo non sembra così strano ad oggi, con tutte le chat online e modi per conoscersi, ma forse è la prima volta che un uomo non mi racconta bugie su di sè, nè conta quante rughe sono comparse sul mio viso negli ultimi anni.

Dall'elenco alla provetta a casa per l'inseminazione non passa molto tempo e, ad oggi, posso dire con commozione che cambiare pannolini è una delle avventure più meravigliose che mi siano successe. E sì, sono proprio tagliata per fare la mamma! Anche a quarant'anni.

 

-- Pubblicità --

©2018 LaGravidanza.net es una web de Summonpress

Forgot your details?